Benedetto Camerana

  • 4 Maggio 2016

talkers-camerana

Benedetto Camerana
Architetto, Paesaggista

Benedetto Camerana (Torino, 1963), architetto (Politecnico di Torino, 1990; OAT; SIAT), paesaggista (AIAPP/EFLA), PhD in Storia dell’Architettura e dell’Urbanistica (Politecnico di Torino, 1993), dopo gli studi ha proseguito la ricerca teorica lavorando sull’integrazione tra architettura e paesaggio, nella direzione di una “green architecture” di chiara matrice ambientale. Di questi temi ha pubblicamente discusso su Il Giornale dell’Architettura, La Stampa, l’Arca, Ottagono, Il Giornale dell’Arte, e più sistematicamente come Direttore della riviste “Eden. L’architettura nel paesaggio” dal 1993 al 1997 e “Architettura del Paesaggio” dal 2001 al 2005, e infine molti interventi in workshop, conferenze, fino all’invito come relatore al XXIII UIA World Congress of Architecture 2008. Dal 1991 al 1996 è consulente architettonico per Fiatengineering, con la quale collabora allo sviluppo di molti progetti di architettura industriale e dello spazio del lavoro. Dal 1996 al 2005 è membro del Consiglio di amministrazione di Palazzo Grassi a Venezia. Dal 1998 al 2000 studia la corporate image attraverso l’architettura per Fiat SpA. Dal 1999 è membro del Comitato Scientifico dello IED – Istituto Europeo di Design, con sedi a Torino e Milano, dove dal 2000 è coordinatore del Master in Exhibit Design. Dal 2010 al 2011 è professore a contratto del laboratorio di progettazione architettonica presso il Politecnico di Torino. Dal gennaio 2012 è Presidente del Museo Nazionale dell’Automobile, dal marzo 2013 Presidente del consorzio Lingotto a Torino, dal marzo 2015 membro del Metaphisical Club della Domus Academy a Milano.

Nel 1997 avvia a Torino Camerana&Partners, organizzazione professionale alla quale collaborano architetti italiani ed europei. Il lavoro di Camerana&Partners si è sviluppato in diciannove anni di crescente affermazione attraverso i concorsi nel disegno urbano, nel paesaggio e nelle grandi opere di architettura pubblica e privata, in particolare nei settori residenziale, uffici, commerciale, dello spettacolo e delle infrastrutture. La ricerca progettuale è diretta all’innovazione tecnica e formale attraverso la costante attuazione di un concreto impegno ambientale, con l’utilizzo anche sperimentale di tecnologie innovative e sistemi naturali di risparmio di energia, e l’integrazione di essi e dell’elemento naturale nel progetto. Nel 2002 è fondatore di BonD, società specializzata nella progettazione e realizzazione di spazi per la comunicazione, con la quale progetta e realizza spazi commerciali ed eventi fino al 2008 per clienti come Ferrari, Fiat, Rinascente.

Tra le opere principali già realizzate il Villaggio Olimpico per i XX Giochi Olimpici Invernali Torino 2006, premiato alla Medaglia d’Oro dell’architettura Italiana 2006 e pubblicato in tutta Europa, la Tecnocity Environment Park (Torino 1999), la mostra Italian Avantgarde in Car Design (New York, 2002), gli stand Alfa Romeo nei saloni dell’automobile europei (2002-2005), il centro commerciale Auchan (Cuneo 2004), la ristrutturazione della sala dell’Auditorium RAI, opera di Mollino del 1952 (Torino, 2006), il centro commerciale e multisala Bicocca (Milano 2005), la mostra Eroi e Atleti a Palazzo Reale a Torino (2006), la nuova sede AMIAT a Torino (2007), il restauro critico del residence Du Parc a Torino (Torino 2007), l’Urban Center di Rivarolo Canavese (2008), la Lounge Gancia a Milano e a Monaco di Baviera (2009-2010), l’Incubatore di Imprese Parco Torricelli a Faenza (2009), il ridisegno del centro urbano di Trino Vercellese (2010), la ristrutturazione del palazzo Doria De Fornari (Genova, 2010), il piano urbanistico dell’area Novello a Cesena (concorso vinto nel 2008, con GAP), la scuola Piazza dei Mestieri 2 a Torino (2011), il Campus Einaudi con le nuove Facoltà di Giurisprudenza e Scienze Politiche e Biblioteca dell’Università di Torino sull’area Italgas (Torino, 2012), il Juventus Museum all’interno del Juventus Stadium (Torino, 2012), gli spazi commerciali per la Ferrari (la sala Hospitality del Factory Tour e gli Atelier 1 e 2, Maranello, 2012), la Chiesa di Maria Madre dei Giovani per il Sermig a Torino (2012) e gli stand Maserati agli Autoshow di Los Angeles (novembre 2013), Ginevra (marzo 2014), New York (aprile 2014), Pechino (aprile 2014), Mosca (agosto 2014), Parigi (ottobre 2014), Ginevra (marzo 2015), Francoforte (settembre 2015), Ginevra (marzo 2016), l’allestimento dell’area Porcelanosa al Super Studio Temporary Museum (Milano, Salone del Mobile off, aprile 2014); il completo ridisegno del Museo Alfa Romeo di Arese con il nuovo allestimento (giugno 2015); Camera – Centro Italiano per la Fotografia (Torino, settembre 2015); il monumento ad Armando Testa a Torino (ottobre 2015); il completo ridisegno dell’allestimento del Petersen Museum di Los Angeles (consulenza architettonica e artistica, con The Scenic Route, dicembre 2015).

Tra le opere in cantiere la nuova sede dell’ACI Torino (concorso vinto nel 2013, fine lavori previsto a maggio 2016), il piano particolareggiato per il waterfront di Messina (concorso per il Masterplan dell’area Stazione Marittima – S. Cecilia vinto nel 2012, con FM Ingegneria e UFO, Piano Particolareggiato in completamento, maggio 2016), la Città della Salute di Novara (nuovo Policlinico e Università di Medicina, concorso vinto nel 2009 con Studio Altieri, progetto preliminare approvato nel 2012, in attesa dell’avvio del progetto municipale); Villa a Sorengo, Lugano (con Pier Massimo Cinquetti e Michela Lageard) ed inoltre i progetti per il complesso di torri Porta Europa a Torino (con Jan Störmer, progetto municipale previsto nel 2015) e l’Unità Residenziale 14 nel Piano Integrato di Milano Santa Giulia (cantiere previsto dal 2015).

www.camerana.com