Michele Sambin

  • 12 Settembre 2016

talkers-sambin

Michele Sambin
Regista, musicista e pittore

Michele Sambin (1951 Padova)
Regista, musicista e pittore conduce una ricerca che ha come tema il rapporto tra immagine e suono. Fin dai primi anni 70 indirizza il proprio interesse all’incrocio tra le varie arti: cinema, musica, video, pittura.
Con i suoi film sperimentali (1968-1976) partecipa a vari festival: Beaubourg, Parigi;.Film Studio, Roma; Knokke Heist, Belgio.
Diplomatosi in musica elettronica, a Venezia nel 1978, affianca alla ricerca con il computer le prime esperienze con il videotape, che diviene ben presto lo strumento principale delle sue opere.
Con il video realizza performance e installazioni producendo numerosi art tape nei quali si indagano le potenzialità espressive del mezzo televisivo.
Sue opere sono state presentate a Bologna, Galleria d’Arte Moderna -“Settimana Internazionale della Performance”; a Ferrara, Palazzo dei Diamanti; alla Biennale di Venezia -“Artisti e Videotape” ; Milano, Palazzo Reale-“Camere incantate”, e Londra, Vancouver, Ginevra…
Nel 1980 fonda Tam Teatromusica e ne diventa direttore artistico. Con il Tam realizza più di 80 spettacoli multimediali con i quali partecipa a numerose manifestazioni e festival in Italia e all’estero: Milano, Teatro alla Scala”; Parigi, “Festival d’Automne”; Granada “Festival Internazionale di Teatro”; Vienna, “Wiener Fest Wochen”; Gerusalemme, Tunisi, Copenaghen, Budapest, Cracovia, Varsavia…
Dal 2005 è docente, presso l’Università di Padova con l’insegnamento di Multimedialità nelle arti performative.
E’ di recente pubblicazione una monografia sul suo lavoro di ricerca dal titolo : Michele Sambin performance tra musica , pittura e video, a cura di Sandra Lischi e Lisa Parolo, edizioni Cleup. Il volume raccoglie saggi di studiosi delle Università di Pisa, Roma, Udine, Torino e Padova.