Maurizio Tortorella

  • 5 avril 2016

talkers_tortorella

Maurizio Tortorella
Vicedirettore del settimanale «Panorama»

È nato a Pisa il 7 agosto 1959.
È laureato in Scienze politiche all’Università di Pisa, con una tesi in Storia contemporanea («La crisi del sindacato confederale») e con la votazione di 110/110. È giornalista professionista dal febbraio 1984. Dal novembre 1981 al settembre 1985, prima come praticante e poi come redattore, ha lavorato per il quotidiano economico-finanziario «Il Sole-24 Ore», nella redazione di Milano. Qui si è occupato di economia reale e poi di relazioni industriali e di diritto del lavoro. Nel settembre 1985 è stato nominato capo della redazione romana del settimanale «Mondo Economico» (gruppo Sole-24 Ore), e nel settembre 1987 è tornato a Milano come caporedattore centrale. Nel dicembre 1988 è stato assunto dalla joint-venture tra Mondadori e Time-Warner come caporedattore centrale del mensile «Fortune Italia», sul modello del quindicinale statunitense. Dal luglio 1991 al novembre 2004 è stato inviato speciale del settimanale «Panorama»: per 14 anni si è occupato di grandi inchieste, di cronaca giudiziaria (mafia, criminalità, corruzione, servizi segreti, tutti i grandi processi di Mani Pulite), di attualità politica e di cronaca. Nel settembre 1997 ha scritto il libro «L’ultimo dei Gucci» (Marco Tropea editore), una storia della famiglia fiorentina: il libro è stato tradotto in Giappone dall’editore Kousinsya. Nel 2004 il libro è stato ripubblicato per gli Oscar Mondadori. Nel maggio 2007 la società cinematografica canadese Capri Films ha acquistato i diritti del libro per farne un film per il cinema. Nel 1997 ha condotto per quasi un anno la trasmissione «Silenzio stampa», un talk show di due ore in diretta nella prima serata dell’emittente lombarda Antenna3. Tra 1998 e 1999 ha collaborato con Italia1 come conduttore e co-autore di «Complotti», trasmissione di approfondimento su grandi casi di cronaca nera. Nel marzo 2001 ha collaborato con due capitoli al saggio «Pci: la storia dimenticata» (Mondadori), un’opera collettiva curata dallo storico Sergio Bertelli. Nel novembre 2004 ha lasciato «Panorama» ed è passato come vicedirettore al settimanale «Economy», il business magazine di Mondadori, di cui nell’ottobre 2006 è divenuto condirettore. Nel settembre 2009 ha pubblicato il libro «Rapita dalla giustizia» (Rizzoli) storia vera di una bambina di 6 anni sottratta per oltre un decennio alla sua famiglia per un assurdo errore giudiziario. Il libro ha avuto cinque diverse edizioni, per un totale di oltre 40 mila copie vendute.
La casa produttrice Albatross Entertainment ha acquistato i diritti per fare del libro una fiction in due puntate per Rai1.
Nel novembre 2009 è tornato a «Panorama», come vicedirettore.
Nel luglio 2011 ha pubblicato il libro «La Gogna: come i processi mediatici e di piazza hanno ucciso il garantismo in Italia» (Boroli editore), che ha avuto tre successive edizioni. Nel febbraio 2016 ha collaborato con un capitolo al libro «Il viaggio di Falcone a Mosca» (Mondadori), un’intervista all’ex procuratore generale di Russia che ipotizza scenari più ampi come sfondo alla morte del magistrato Giovanni Falcone nel 1992.
Oggi è candidato alle elezioni comunali di Milano nella lista civica per Stefano Parisi sindaco.